• palo

    anche prendere il palo, tirare il palo, dare il palo

    1

    Ultima parte di uno spinello, troppo vicina al filtro perché sia possibile dare un'ultima, vera boccata. Vedi anche "sgozzare".

    Esempi

    • Ua fratè, m'è rimast o pal.

      (trad. Fratello, mi hai lasciato il palo.)

    Reg. Campania
  • palo

    anche prendere il palo, tirare il palo, dare il palo

    2

    1000 euro, equivalenti a 10 gambe.

    Cfr. gamba

    Esempi

    • Frate ti giuro ero al Just è arrivato Balotelli che avrà cacciato 20 pali di tablo.

    Reg. Lombardia
  • palo

    anche prendere il palo, tirare il palo, dare il palo

    3

    Il "palo" è il due di picche, il rifiuto ricevuto o dato in un corteggiamento. La parola è spesso usata in espressioni come "prendere il palo" (essere rifiutati) oppure "dare il palo" e "tirare il palo" (rifiutare).

    Esempi

    • Pina ha preso il palo da Carmela. Eppure era così sicura di essere ricambiata!

    • Alla fine gli ha tirato il palo perché ha capito che era un uomo violento.

    • Due mesi dopo, si è pentito di averle dato il palo. Ma ormai era troppo tardi: lei aveva iniziato a frequentare una persona.

Aggiungi una definizione