• sgravo

    anche sgravato

    1

    In videogiochi e giochi di altro genere: aggettivo usato per una persona, un personaggio, un'arma o un'abilità esageratamente potente, soprattutto rispetto al livello o al contesto di riferimento, finendo per creare uno sbilanciamento nei rapporti di forza. Può essere tale perché è stato buffato (vedi anche "buffare"). Per instaurare un equilibrio, può essere necessario nerfarlo (anche "nerfare"). Il termine è anche molto usato in forma di superlativo assoluto "sgravissimo".

    Cfr. nerfare, buffare

    Esempi

    • Odio quei giochi in cui puoi sbloccare le armi più sgrave solo pagando soldi veri.

    • Quando giocherò a questo gioco da tavola, d'ora in poi lascerò nella scatola il personaggio di Odino perché è troppo sgravo. Finora ha sempre vinto chiunque lo ha usato.

    • A Rocket League cerco sempre di giocare in squadra con Checco perché è sgravissimo. Le acrobazie in aria che fa sono incredibili. È un vero pro.

  • sgravo

    anche sgravato

    2

    Nel dialetto romanesco diverso da "sgravo", significa forte, fico, assurdo.

    Esempi

    • No zi', sto nuovo gioco è popo sgravato.

    Reg. Lazio
Aggiungi una definizione